A.A.A. Cercasi autori emergenti per la settimana di Natale :)

Caro Visitatore,

si avvicinano le vacanze natalizie, e con esse i regali di Natale.

Ormai (spero!) ti sarà noto che collaboro con una radio on line (Radiovortice.it) che dedica uno spazio (il programma Crisalide) esclusivamente agli autori emergenti e alla promozione libraria.

Ogni settimana intervisto un autore diverso, dandogli un po’ di popolarità su facebook, twitter e in generale sulla rete, e permettendogli di avere un link fisso con la sua registrazione, a cui accedere in qualunque momento (dunque un’intervista che resta in rete, che fa sempre curriculum 😉 )

Ho pensato, in accordo con la redazione di Radiovortice.it, di dedicare i sette giorni natalizi
a sette autori emergenti.

Nella settimana tra il 24 e il 30 dicembre pubblicherò sette speciali di Crisalide con un’intervista al giorno dedicata a uno di voi autori.

E questo è ovviamente un invito a partecipare alla settimana di promozione natalizia.

Come selezionerò gli autori?

In futuro ripeterò queste selezioni e queste settimane, utilizzando criteri di vario genere, per questa volta, dati i tempi ristretti e ben sette interviste da curare, dovrò proporre il criterio di velocità:

i primi sette che manderanno una mail a

crisalide.radiovortice@gmail.com

saranno selezionati per partecipare a questa settimana promozionale.

Nella mail vanno riportati:

1 – nome e cognome

2 – link del proprio libro.

3 – Sinossi e biografia.

Correte velocemente alla vostra mail e potrete prenotarvi per questa fantastica settimana promozionale, durante la quale potrete far ascoltare ad amici, parenti e ai vostri potenziali lettori più in generale, la vostra intervista a radiovortice.it 🙂

Appena inviata la mail riceverete un messaggio di conferma di avvenuta ricezione, se risulterete tra i primi sette, verrete contattati da me con le istruzioni per accedere all’intervista 🙂

Affrettatevi e ricordate: solo i primi 7 😀

L’occasione, dati i tempi ristretti, scade domenica 25 novembre alle 23:00!

Buon tutto!

GGB

Annunci

One thought on “A.A.A. Cercasi autori emergenti per la settimana di Natale :)

  1. Mi permetta di presentarmi, mi chiamo Laura Maccarrone Li Volsi. Abito da dieci anni nella nostra bellissima Sicilia ma sono nata e cresciuta in Kenya a Mombasa. Sono venuta in Italia per frequentare l’università e…sono rimasta qui, dove mi sono sposata ed ho tre figli meravigliosi, Roberto di sedici anni, Zoe di dieci ed il piccolo Daniele che ha appena compito sette anni. Sono laureata in lingue e letterature straniere moderne ed insegno alla scuola media cercando di renderepiacevole lo studio, sicuramente utile, ai ragazzi. Di me non c’è molto altro da dire. Sono una persona propositiva e questo penso che mi sintetizza completamente. Cerco di vedere il lato positivo della vita tenendo conto anche degli eventi spiacevoli che indubbiamente ci sono nel nostro quotidiano ma cercando di non fare della negatività dell’essere il perno su cui ruota la mia esistenza e quella dei mie cari.
    Ho già avuto delle esperienze editoriali, un libro di poesie “Thoughts of a teenager” pubblicato dall’ Attaché Culturale dell’Ambasciata Italiana di Nairobi all’età di sedici anni in lingua inglese ed un romanzo “Quella maledetta notte” pubblicata due anni fa.
    Vi invio il mio romanzo “Julia tu sei mia” per sottoporlo alla vostra attenzione. Questo romanzo narra la storia (purtroppo penosamente attuale) di una bambina che per una leggerezza della madre sparisce mentre le due sono in un grande magazzino. La bambina viene portata via e segregata per giorni da quelle persone senza scrupoli che inseguono il dio denaro a discapito della dignità di una vita umana. Giunge in un campo gestito da Carlo, imprenditore della morte, il quale si vorrebbe disfare subito di lei ma viene fermato dalla sua compagna la quale rivede una briciola del suo passato negli occhi di quella creatura spaventata.
    La vita di Julia si intreccia con quella di Alice, una giovane prostituta, costretta a lavorare di notte. Le due bimbe si confidano ed Alice racconta alla nuova amica la sua storia; violentata quando solo una bambina dal suo padrino, il quale viene difeso ad oltranza dalla madre di lei nel momento in cui quest’ultima scopre la tresca sudicia. La madre accoltellata inveisce contro la figlia che scappa lontano da casa ma la maledizione di sua madre riverbera nella sua mente per sempre, finché in seguito ad un aborto clandestino la ragazza muore, stroncata dalla febbre.
    La vita di Julia si intreccia con quella di Nadia,una bambina alla quale fu tolta l’innocenza da quel mostro di nome Carlo, di Francesca che vive nel campo ma proviene dal lontano est, abbandonata in un orfanotrofio dove i bambini venivano trattati alla stessa stregua delle bestie da somma e dal quale per un incidente fortuito riesce a fuggire, lasciandosi dietro di sé gli orrori che porta nel cuore e di Samara una prostituta nigeriana, perseguitata dagli spiriti del vodù che la possono scovare ovunque lei si nasconda.
    La vita di Julia si intreccia con quella di Barbara, venduta a Carlo come compagna da un padre che stentava a reggersi in piedi sopraffatto dall’alcool che gli serviva per non ricordarsi di essere ciò che era. Barbara impassibile e dura viene scalfita dalla dolcezza di Julia.
    La madre della piccola bambina scomparsa nel nulla, non regge al senso di colpa per essersi distratta e tenta di togliersi la vita, episodio che la costringe ad una lunga degenza nel reparto di psichiatria, ove si confronta con altre storie di sofferenza quotidiana che spesso sfoggiano in tragedia.
    Nasce alla cognata una bambina con una grave malformazione cardiaca ed i genitori di quest’ultima partono per un viaggio della speranza che si conclude nell’acquisto tramite una corsia preferenziale del cuore di una vittima del commercio degli organi. Il ricco investe sulla vita della figlia a discapito di un bimbo senza volto, senza nome e senza speranza alcuna di sopravvivere nel crudele mondo del traffico di organi.
    La piccola Julia viene infine trovata. Proprio dalla zia la quale ha avuto il coraggio di guardare negli occhi quei bambini che spesso ci sopraffanno con le loro richieste di denaro ma che noi indifferenti alla loro sofferenza liquidiamo con qualche soldino ricavato dalle nostre tasche opulenti ma non osiamo guardare negli occhi per non essere messi di fronte alla realtà che appare ben più penosa della finzione.
    Tutti i personaggi e la storia stessa e frutto della mia fantasia. Questo è un racconto che vuole sensibilizzare l’opinione pubblica nell’essere più attenta, meno superficiale nel quotidiano ma non pretende di insegnare nulla a nessuno.
    Spero di sentirLa presto e colgo l’occasione di porgerLe i miei più cordiali saluti

    Laura Maccarrone Li Volsi

    Il mio indirizzo è:
    Via sant’elia 2
    94014 Nicosia
    Enna

    Tel: 0935 633303
    3208427615 / 3495260749
    laura.maccarrone@virgilio.it

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...